laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Toninelli (M5s): fiducia su legge elettorale? È atto eversivo

Share
La manifestazione di M5S in Piazza Montecitorio

La legge elettorale torna a Montecitorio dove si riparte da dove aveva lasciato quattro mesi fa: l'esame degli emendamenti. Tanto che il Pd ha chiesto al premier Paolo Gentiloni di porre la fiducia.

Rosatellum bis, governo autorizza fiducia su legge elettorale. "Qui si sta scherzando col fuoco". "Ricordiamo che già questo Parlamento venne eletto da una legge dichiarata incostituzionale, il porcellum". Una decisione dettata dalla necessità di blindare il testo, frutto di faticosi equilibri tra maggioranza e opposizione, per evitare che la legge elettorale cada di nuovo sotto i colpi dei franchi tiratori. "Non voglio credere che sia vero", conclude. Lo scrive su Twitter Danilo Toninelli, deputato M5s.In linea con i 5 Stelle anche Mdp.

Il Carroccio è più comprensivo ma non voterebbe sì: "La Lega - sostiene vice segretario Giancarlo Giorgetti - non potrà ovviamente votare la fiducia al governo ma comprende le motivazioni che hanno portato a questa richiesta. Il tutto con la complicità di Lega e Forza Italia che, sulla carta, sono all'opposizione, ma che fanno parte di questo grande e vergognoso inciucio contro i cittadini". "Auspichiamo un rapido iter al Senato consapevoli che chiunque lo rallenti evidentemente vuole rinviare la data delle elezioni che si devono tenere invece il più presto possibile".

Saranno tre le fiducie, sui primi tre articoli dei cinque di cui si compone la legge elettorale, che saranno votate da mercoledì nell'Aula della Camera. Due si voteranno domani, la terza giovedì. Poi la Corte ci ha detto con quale legge andare al voto.

Share