laprovinciadelsulcis.com

Sport

Malagò: "La lite Pellegrini-Paltrinieri?"

Share
Le lettera del tifoso indirizzate a Federica Pellegrini

". Ecco la frase incriminata, prima pubblicata poi cancellata sui social da Tommaso Morini, che ha spinto la campionessa di nuoto Federica Pellegrini a minacciare querela".

"Quando si sente di dire una cosa, Federica la dice - ha spiegato Malagò - È il lato bello del suo carattere, è una persona onesta, ci mette la faccia ed è assolutamente legittimata a esprimere la sua opinione, che tra l'altro è condivisibile". "Ora abbiamo la certezza di come funzionano queste votazioni", aveva scritto la Pellegrini. Tramite un'intervista al Giornale - si trova in Australia - ha infatti replicato di aver trovato quelle parole "poco rispettose nei confronti del Moro e di chi ha vinto con lui". Sono opinioni e tali devono restare. "È chiaro che Federica è brava, è forte, ma ripeto, si tratta di un premio, non è niente di che, non doveva prenderla sul personale, su queste cose bisognerebbe volare alto".

"Sei tu Matte il mio pene dell'anno!".

A svelare il contenuto dei messaggi sessisti - poi rimossi da Facebook, con espliciti riferimenti sessuali a una presunta relazione tra la Pellegrini e Giunta - è stata Selvaggia Lucarelli.

Grazie ragazzi del sostegno...raramente ho ricevuto offese sessiste e mai da persone così "vicine"...per una donna è veramente brutale!

Tommaso Morini si è scusato sempre via social, affermando di aver agito preso dalla rabbia per gli attacchi al padre e sostenendo di aver telefonato al coach della Pellegrini, Matteo Giunta, e si essere pronto a farlo anche con Pellegrini.

Nel frattempo la lite finisce sul tavolo della Procura della Federnuoto.

Il caso dello sport italiano che ha fatto parlare più di Albania-Italia di calcio, negli ultimi due giorni, è senza ombra di dubbio la querelle sul premio al miglior allenatore dell'anno nel nuoto azzurro.

"Il presidente Paolo Barelli invita tutti i tesserati ad astenersi da ogni ulteriore intervento in materia, specie quando di chiara natura offensiva, che ha già generato una escalation di volgarità incontrollate". Il direttore tecnico della nazionale, Cesare Butini, attacca direttamente Morini jr. "Noi saremo intransigenti, perché vogliamo salvaguardare il buon nome della Federazione e degli atleti".

Share