laprovinciadelsulcis.com

Scienza

Chrome Web Store AdBlock Plus malware

Share
Malware

Adblock Plus, a causa delle sue mentite spoglie ha infettato un numero enorme di dispositivi che usavano Google Chrome.

Google torna ancora a far parlare di sé per problemi legati alla sicurezza.

Google ha provveduto ad eliminare subito l'estensione della quale al momento non si conoscono gli effetti, se si è dunque tra gli utenti che hanno installato nell'ultima settimana Adblock è consigliato rimuovere l'estensione e provvedere ad una nuova installazione. A esacerbare la virulenza dell'attacco, inoltre, c'è stato l'uso di un attacco semi- omografo con la sostituzione dei caratteri dell'alfabeto latino con quelli equivalenti in cirillico per camuffare l'ID diverso rispetto all'AdBlock Plus originale. L'estensione clone è quindi riuscita facilmente ad ingannare più di 37000 utenti di Google Chrome.

Il caso è montato dopo che un utente Twitter, chiamato SwiftOnSecurity, ha pubblicato alcuni tweet al vetriolo scagliandosi contro Google stessa, rea di aver permesso la pubblicazione sul suo store di un'estensione omonima di una delle più celebri disponibili per Chrome, ma con intenti malevoli. Secondo quanto riportato in alcuni dei commenti sullo store negli scorsi giorni, l'applicazione fasulla provoca l'apertura di tante finestre popup di annunci pubblicitari rendendo difficoltosa la navigazione, ma non sono emersi ulteriori dettagli.

Share