laprovinciadelsulcis.com

Intrattenimento

Catalogna, Puigdemont: indipendenza per legge. Pp: "Rischia carcere"

Share
Catalogna, 3 scenari possibili

A ventiquattr'ore dalla comparsa del presidente della Generalitat in Parlamento con una dichiarazione di indipendenza sul tavolo, Colau ha ribadito la richiesta a Puigdemont di non pronunciare domani la dichiarazione di indipendenza e a Rajoy di non applicare l'articolo 155 per la sospensione dell'autonomia catalana. Lo stesso Casado però, ha dovuto poi precisare che le sue parole si riferivano all'arresto di Companys e non al fatto che l'uomo politico catalano fu successivamente fucilato dalle autorità franchiste dopo essere fuggito in Francia, arrestato dai nazisti nel 1940 e riconsegnato alla Spagna del "Generalisimo". Intanto il vicesegretario del Pp Pablo Casado ha lanciato un duro monito al presidente catalano Carles Puigdemont avvertendolo che se dichiara l'indipendenza rischia di finire in carcere come il suo predecessore Lluis Companys che tentò di proclamarla nel 1934.

Il Governo Puigdemont ha fortemente voluto il referendum dell'1 ottobre dichiarato illegale da Madrid.

A poche ore dall'atteso discorso di Puigdemont al "Parlament" dunque, il governo studia le contromosse da mettere in campo per reagire alla eventuale rottura unilaterale dell'integrità territoriale del Paese da parte della Catalogna.

Alla vigilia della possibile dichiarazione di indipendenza catalana, il presidente del Tribunale superiore di giustizia (Tsjc) in Catalogna Jesus Maria Barrientos ha deciso di affidare la responsabilità della sicurezza del Palazzo di Giustizia alla polizia spagnola, togliendola ai Mossos d'Esquadra, la polizia catalana. Recuperiamo il buon senso', e hanno aderito i popolari del premier Mariano Rajoy e i centristi di Ciudadanos.

Inoltre il governo può dichiarare, al massimo per 15 giorni, lo stato di allarme con il quale assume il comando diretto di tutti i funzionari e le polizie autonomiche e locali. Altra ipotesi è quella dello stato di emergenza, previsto quando risultano "gravemente alterati" l'esercizio dei diritti e delle libertà, il funzionamento delle istituzioni democratiche e l'ordine pubblico. "Pertanto applicheremo quello che prevede la legge". Il tema della manifestazione è stato 'Prou! La misura richiede il voto a maggioranza assoluta del Congresso.

Le pressioni su Puigdemont e sui vertici catalani affinché valutino con attenzione i rischi della DUI continuano a moltiplicarsi, anche da parte di molti indipendentisti spaventati dall'aumento della tensione con Madrid, dall'intransigenza di Bruxelles e dal fatto che già molte imprese e banche catalane abbiano ormai trasferito le loro sedi legali fuori dalla regione o si accingano a farlo, con forti danni all'economia e al prestigio della Catalogna. La decisione secondo Moody's, "garantisce che clienti e creditori resteranno nel regime giuridico della Spagna e dell'Unione europea se la Catalogna diventasse indipendente".

Share