laprovinciadelsulcis.com

Salute

Sacripanti: "In difesa abbiamo fatto male…"

Share
Sacripanti:

Fesenko era nella partita e gli serve giocare anche se non si è mai allenato con noi.

Ultimo Quarto: Hunt è il protagonista della fiammata di Brescia con un altro parziale di 7-0 che porta il match ai titoli di coda. La Leonessa emette l'utimo ruggito del quarto con Fall: si va al riposo sul 20-26 per la Scandone. Subito dopo Bushati regala una bomba che riporta la Germani in vantaggio (28-26) a 7′ dal termine. Sul finire di periodo la Sidigas rialza la testa e torna a ridosso dei padroni di casa, 49 a 44 e tutti negli spogliatoi.

Grande ripresa della gara con giocate spettacolari da entrambi i lati del campo, Brescia allunda a più 12 a metà esatta del quarto (60 a 52) e Sacripanti corre ai ripari con un time out.

Presentazione - Dopo la vittoria nella gara di apertura del campionato la Sidigas Avellino affronterà la Leonessa Brescia in questo secondo turno. Leunen segna da tre, ma Landry e poi Vitali danno il pareggio a Brescia. Ad inizio secondo quarto però la Sidigas si blocca: i lupi non vedono il canestro per 4 minuti, nei quali impazza un Michele Vitali da 13 punti nel quarto: il parziale dei padroni di casa è di quelli importanti (13-0) e a metà quarto la Scandone si trova in doppia cifra di svantaggio (36-26) con Brescia che arriva a piacimento al ferro e la difesa biancoverde costantemente un passo indietro.

TERZO QUARTO - Avellino stinge le maglie in difesa e si affida a Rich che con due canestri di fila porta la Sidigas a - 1.

Sidigas Avellino: Zerini 5, Wells 14, Fitipaldo 10, Mavric, Leunen 16, Scrubb 3, Filloy 2, D'ercole, Rich 18, esenko 5, Ndiaye 2, Parlato. Migliori gli ospiti, invece, nei tiri liberi con un ottimo 75% contro il 67% della Germani.

Germani Basket Brescia: Moore 16, Hunt 19, L. Vitali 8, Landry 16, Veronesi ne, Fall 2, Traini, M. Vitali 19, Moss 5, Sacchetti 5, Bushati 6.

Avvio sprint con Landry e Wells in evidenza e al 4' il tabellone registra un minimo vantaggio biancoverde (10-12), un minimo aggiustamento difensivo da parte dei ragazzi di Sacripanti e sull'asse Fesenko - Wells provano ad imbastire un break (14-19) con Diana che si rifugia nel minuto per cercare qualche antidoto al travolgente attacco ospite; esordio stagionale per un osannato Moss, dalla parte opposta primi minuti per Filloy.

Share