laprovinciadelsulcis.com

Salute

Scorpacciata di tagliatelle con i funghi: in 9 finiscono in ospedale con problemi intestinali

Share

Notte movimentata per i sanitari del pronto soccorso di Perugia, impegnati nella assistenza di una comitiva di amici che hanno accusato disturbi gastrointestinali dopo una cena a base di funghi. I medici del servizio di micologia dell'Usl Umbria 1, d'intesa con i colleghi del centro antiveleni di Pavia, hanno infatti escluso la presenza di tracce della amanite falloide, l'angelo della morte o ovolo bastardo, un fungo velenoso, spesso letale per chi lo ingerisce.

Hanno tutti un'età compresa tra i 30 e i 45 anni i nove pazienti soccorsi nella notte tra giovedì 5 e venerdì 6 ottobre a causa di una intossicazione da funghi. Tutti sono stati sottoposti a lavanda gastrica e sette sono stati ricoverati nella struttura di Osservazione breve del Pronto soccorso, mentre due sono stati dimessi poche ore dopo l'arrivo al pronto soccorso.

Un altro caso di intossicazione da funghi si era verificato, sempre a Perugia, lunedì scorso. Dopo il pasto a base del fungo velenoso, l'uomo aveva accusato dolori intestinali e vomito, classici sintomi da intossicazione. Anche in questo caso la situazione è migliorata dopo un giorno di cure appropriate.

Share