laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Annuncia on line vendita neonato, denunciata. Lei: "Era provocazione"

Share
Finge di vendere su facebook il figlio nascituro milanese indagata

"Metto in vendita un neonato al miglior offerente: prezzo di partenza 10mila euro".

Le indagini sono scattate subito ed hanno permesso di identificare l'utente che è stata sottoposta a perquisizione domiciliare e informatica, disposta dalla Procura Distrettuale di Catania ed eseguita dalla Polizia Postale di Milano.

E' emerso così che la donna, sposata e con un impiego di addetta in un esercizio commerciale, non era incinta e, come lei stessa ha raccontato agli agenti avrebbe pubblicato l'annuncio in maniera provocatoria, come "troll", ovvero utente che pubblica messaggi con la finalità di creare disturbo e fomentare le chat.

Una donna di 28 anni di Milano è stata iscritta sul registro degli indagati dalla Procura di Catania dopo avere messo su internet l'annuncio in cui proponeva a terzi la vendita del proprio nascituro.

La Polizia Postale consiglia di non rispondere ai troll, ignorando le provocazioni e segnalando, comunque, i contenuti che potrebbero configurare reati procedibili d'ufficio o imminenti pericoli al fine, in ogni caso, di verificarne la fondatezza.

Share