laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Omicidio Palagonia, convalidato il fermo: il killer resta in carcere

Share
Omicidio Palagonia convalidato il fermo il killer resta in carcere

Ai militari ha detto: 'non lo so perche' l'ho fatto...'. Il delitto è avvenuto a Palagonia, nel Catanese. Inutile l'arrivo sul posto di un elicottero del 118. La vittima e' Raffaele Mandra' di 81 anni, sposato e con figli.

All'interrogatorio era presente il sostituto procuratore Vincenzo Calvagno D'Achille che col procuratore di Caltagirone Giuseppe Verzera hanno disposto il fermo eseguito dai carabinieri. L'assassino ha 57 anni e si chiama Gesualdo Rossitto; in passato aveva avuto diversi problemi economici e aveva chiesto aiuto in paese senza mai ottenerlo.

Rossitto è arrivato nella caserma dei carabinieri in stato confusionale e ha raccontato di aver aggredito il pensionato, colpendolo tre volte con un coltello, in preda ad un raptus e apparentemente senza motivo nella centrale piazza Garibaldi. Lui stesso non ha saputo fornire una motivazione plausibile.

L'assassinio di Mandra' e' il terzo in dieci mesi. In merito alla tragica vicenda il sindaco di Palagonia, Salvatore Astuti è intervenuto dicendo: "Dovrei consegnare le chiavi del Comune al ministro dell'Interno, Marco Minniti: questo nuovo delitto dimostra che non siamo al sicuro".

Share