laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Trento, abbattuta orsa KJ2. "Pericolosa per gli uomini"

Share
Trento abbattuta orsa KJ2 aveva ferito un uomo

Era pericolosa per gli esseri umani. Secondo quanto raccontato da Claudio Groff, responsabile settore grandi carnivori, servizio foreste e fauna della Provincia autonoma di Trento durante un'intervista su Radio 3 Scienza, sì: "In un caso come questo, ossia una femmina che attacca in presenza di cuccioli, anche se si tratta di un comportamento naturale, il legislatore ha previsto che si debba procedere con la rimozione del soggetto dal territorio o mettendolo in cattività, oppure abbattendolo". A renderlo noto proprio i forestali con un comunicato rilasciato solo poco fa. L'animale è stato ucciso nella serata di ieri, 12 agosto 2017, dagli agenti del Corpo Forestale della provincia autonoma di Trento in seguito all'ordinanza del 24 luglio firmata da Ugo Rossi, presidente della Provincia autonoma di Trento.

Ciò, viene spiegato, è stato possibile grazie alle precedenti attività di identificazione genetica e successiva cattura e radiocollarizzazione ai fini della riconoscibilità dell'animale. L'uomo, un idraulico di 69 anni, aveva riportato ferite violente a un braccio e a una gamba, e per mettersi in salvo era finito in un dirupo - non raggiungibile dall'animale - da cui aveva chiesto e ottenuto soccorso.

"Il documentato indice di pericolosità dell'esemplare, culminato nel ferimento di due persone, ha richiesto l'attuazione dell'ordinanza nel più breve tempo possibile".

L'abbattimento era l'unica soluzione?

Share