laprovinciadelsulcis.com

Sport

Roma, Di Francesco: "Dobbiamo crescere tatticamente. Bel test con il Siviglia"

Share
VILLA STUART

A parte 10-15 minuti di assestamento la squadra è andata bene, siamo a 10 giorni dal campionato, mi auguro che possa crescere di condizione. Al di là del risultato, i capitolini eseguono una buona prestazione ma Di Francesco dovrà lavorare ancora tanto per ottenere il massimo ed amalgamare meglio una squadra che non appare ancora completamente compatta. Sono contento dei ragazzi. "Le partite servono anche per vedere i difetti, abbiamo ancora tanta strada da fare". Ma da anni lavora da primo attaccante, fa fatica in certe situazioni di gioco. "Dove sono contento? C'è maggiore spigliatezza in fase offensiva, che è quello che chiedo, speriamo di esprimerla con maggiore continuità".

"Lo conosco, ha un modo di intendere il calcio diverso da Sampaoli ma il Siviglia ha un ottima squadra, tra cui un giocatore che conosco bene come Muriel". Il Siviglia ha tradizione e qualità per essere una squadra importante. E' competitiva sotto tutti i punti di vista.

"Non conosco la vicenda di De Sanctis e non mi esprimo, non sono cose che devo commentare o giustificare". Nello stesso tempo non devo commentarle io perché non ne sono a conoscenza. I reparti da migliorare sono tutti, non solo il centrocampo. Se giudicate il precampionato, con dei giocatori in ritardo, bisogna migliorare la condizione. Se non funziona uno tutti soffrono.

Domanda a Di Francesco: Gli ex giocatori del Siviglia le hanno parlato di Puerta? È duttile e lo sta dimostrando, tornando al discorso difensivo credo che ci siano squadre come la Juventus che difendono sottopalla, una squadra che vuole diventare grande deve lavorare sulle due fasi. Per noi è un onore partecipare alla sua memoria. Lavorare con Monchi è una grandissima soddisfazione, da lui posso apprendere tanto.

Share