laprovinciadelsulcis.com

Salute

Più vicini i trapianti di organi da maiali

Share
Creati maiali ogm per trapianti sull'uomo

Il lavoro compiuto da un gruppo di ricercatori internazionali, dunque, rappresenta un passo avanti molto significativo nella possibilità di trapiantare, al massimo entro un paio di anni, organi di maiali geneticamente modificati senza rischi per gli essere umani.

È proprio così: Scienze ha pubblicato uno studio da cui si evince che grazie sia alla modificazione di alcune sequenze base del DNA, adenina, citosina, guanina e timina (tecnica denominata "Gene Editing"), sia alla clonazione, è stato possibile creare una nuova generazione di maiali assolutamente sani.

A quando il primo trapianto di un fegato, di un cuore o di altri organi da maiale a uomo?

La sperimentazione, battezzata con il nome "taglia e incolla del DNA", ha visto la partecipazione di scienziati americani, cinesi e danesi.

È dagli anni 90 che si sta cercando la strada per rendere gli organi dei maiali compatibili con il corpo umano.

Il punto di forza di questa nuova ricerca sta nell'aver riprodotto nei maiali vivi un risultato che finora era stato ottenuto solo su cellule coltivate in provetta, ovvero l'eliminazione dei retrovirus endogeni porcini: questi sono dei virus integrati nel genoma del maiale che possono essere inaspettatamente rilasciati, causando infezioni rischiose per la salute umana in caso di trapianto d'organo.

Dagli esperimenti fatti in provetta, i ricercatori avevano potuto costatare che questi i virus riuscivano a "saltare" dalle cellule porcine a quelle umane coltivate nella stessa provetta, per poi propagarsi ad altre cellule umane mai entrate in contatto con quelle animali.

Dopo aver individuato la posizione esatta di queste mine vaganti nel Dna porcino, i ricercatori le hanno disinnescate usando le forbici molecolari della Crispr. I neonati sono sopravvissuti più di quattro mesi dalla nascita.

Solo negli Usa ogni giorno muoiono 22 persone in attesa di trapianto. Ora non resta che monitorare gli animali.

Share