laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Segregata in una stanza, picchiata e malnutrita: arrestato il compagno

Share

Nella serata di martedì è giunta al Commissariato di Gallipoli una richiesta di aiuto con la quale un interlocutore segnalava una donna sequestrata e maltrattata in casa dall'attuale convivente. I poliziotti scovarono la donna in un appartamento di Alezio richiusa in una stanza, a chiave, quasi a pelle e ossa per la denutrizione e con diverse ecchimosi: sulle braccia, sulle gambe, sul collo. La scena che si sono trovata davanti gli agenti viene definita "terrificante".

Minacce gravi e sistematiche, uno stato di prostrazione permanente, incapacità di reagire, provando a chiedere aiuto o imbastendo un tentativo di fuga: questa la situazione in cui era costretta la donna, a cui il convivente aveva anche distrutto il cellulare, per impedirle di comunicare con il mondo esterno.

È bastato poco ai poliziotti di Gallipoli riscontrare la piena responsabilità dell'uomo che è stato arrestato e condotto presso la casa circondariale di Lecce. Deve rispondere di sequestro di persona, lesioni personali gravi, minacce e maltrattamenti in famiglia e danneggiamento.

Share