laprovinciadelsulcis.com

Sport

Marco Lingua al decimo posto ai Mondiali di atletica a Londra

Share
Mondiali Londra 2017, Marco Lingua 10° nella finale del lancio del martello

Con il secondo lancio, Lingua ha raggiunto i 75,13 metri.

Allenamenti che tutto il mondo può vedere: Marco Lingua infatti è forse uno degli atleti azzurri più social, presente su Facebook e Instagram dove posta con cadenza quasi giornaliera i video dei suoi durissimi allenamenti sia in palestra (in passato è stato più volte anche Campione Italiano di Sollevamento Pesi) sia nell'ormai quasi leggendario "campo dello zio", il suo luogo preferito di lancio.

Mercoledì qualificazione da brivido caratterizzata dalla pioggia e dal freddo. In verità si è trattato dell'unico lancio valido risultando nulli gli ultimi due. "La seconda martellata è finita sopra la fettuccia dei 75,50, mi sarei qualificato di diritto, ma ho fatto un nullo di pedana". Per tutti i sacrifici che ho fatto e che la mia famiglia ha fatto con me. Il vulcanico lanciatore canavesano ha così commentato dopo la qualificazione ai microfoni Rai: "Sono contentissimo, me la merito questa finale". Quando ho visto i risultati del secondo gruppo e il mio 12° posto, ho pensato subito a mia moglie Desiree e ai miei figli Dylan, Brian e Nicole.

Deve ancora attendere Marco Lingua per la qualificazionealla finale del lancio del martello ai mondiali di atletica di Londra. In chiusura è andata in scena anche la finale dei 3000 metri siepi vinta da Emma Coburn (9:02.58) che porta a 2 le medaglie d'oro statunitensi nella giornata odierna. "Mi sento preparato e quindi sicuro". Durante le qualificazioni le condizioni sono state molto difficili, soprattutto per me che faccio 5 giri con il martello. Posso dire senza remore che mi è mancata anche un po' di fortuna. Al primo posto si è invece piazzato il polacco Pawel Fajdek, che ha ottenuto la vittoria raggiungendo i 79,81 metri. Argento per Valeriy Pronkin, degli atleti neutrali autorizzati, con 78.16 mentre il bronzo è nuovamente di proprietà polacca con Wojciech Nowicki fermatosi a 78.03.

Share