laprovinciadelsulcis.com

Sport

Inzaghi: Supercoppa? Noi sfavoriti ma nel calcio non si sa mai

Share
Supercoppa, la Lazio e il tabù finali. Inzaghi: “La Juve? Stavolta saremo perfetti...”

Il primo trofeo del 2017.

Inoltre ha rilasciato alcune brevi dichiarazioni anche Senad Lulic.

Come arrivate a questa finale?

Gli errori da non commettere? Siamo un po' sfortunati.

"Contro la Juventus partiamo sfavoriti, ma nel calcio non si sa mai. Abbiamo lavorato - così il tecnico biancoceleste - con l'obiettivo in testa di questa finale di Supercoppa Italiana: a maggio, l'ultimo atto della Coppa Italia è andato male perchè non siamo stati perfetti e senza perfezione la Juve non si batte.". "Col palo di Keita si poteva cambiare qualcosa, ma abbiamo concesso reti troppo facili".

"Abbiamo avuto un problemino con Felipe contro il Bayer Leverkusen". Stava facendo un'ottima preparazione, oggi proveremo a vedere se è disponibile.

"Sta cercando di imparare l'italiano, è pronto". Ho il dubbio tra lui e Basta, deciderò domani. La Società mi sta soddisfacendo: la dirigenza voleva trattenere Biglia, anche io ho provato a convincerlo, ma lui aveva già fatto la sua scelta.

Lucas Leiva che tipo di giocatore è? E Leiva? Marusic ha dimostrato di esser pronto. Ringrazio compagni, società e mister per avermi dato questa possibilità. Bonucci è un grande giocatore, lo stimo molto come uomo e come ragazzo. Ho letto che Allegri ha qualche dubbio, ma penso che il lovello tecnico non è alto.

Com'è la vigilia di Keita? . Sapete la situazione, ci sono delle voci. Io osservo tutto, guardo le facce dei miei ragazzi... mancano due allenamenti.

Juve favorita? "I numeri parlano chiaro, abbiamo una tradizione sfavorevole, non solo noi ma tante squadre in italia". Dobbiamo fare la partita perfetta. Sappiamo chi incontreremo, dovremo essere squadra, gruppo e lottare insieme su ogni pallone. Paura? Non bisogna avere paura. La Juventus è la squadra che ho affrontato di più?

E c'è anche un commento sui neo-acquisti, infine, e si tratta ovviamente di complimenti: "Sono ragazzi splendidi, si sono integrati benissimo". Ecco quanto raccolto da TuttoMercatoWeb e dichiarato dal nuovo capitano, che tocca diversi punti ma parla già da vero leader dello spogliatoio: "Abbiamo lavorato bene, non abbiamo perso nemmeno un'amichevole. Domani non so chi giocherà, qualsiasi giocatore domani scenderà in campo dovrà dare il massimo".

"Da giocatore bisogna dare sempre il massimo, siamo pagati per questo". Domani chi giocherà penso che darà il massimo, è normale che sia così.

Share