laprovinciadelsulcis.com

Scienza

Vecino: "Inter? Spalletti decisivo, darò il massimo. Borja importante, su Montella…"

Share
Inter Vecino

UN COMPAGNO COME BORJA - "Sicuramente è stato quello con cui ho vissuto più tempo da quando sono in Italia". Mi piace andare in profondità per sfruttare gli spazi, ma sono a completa disposizione del mister e della squadra. Recoba? Il Chino è stato uno dei più grandi calciatori uruguaiani, da bambino seguivo l'Inter anche grazie a lui. Sa leggere le giocate in ogi momento.

SOPRANNOME - "I compagni mi chiamano Mati, Matias". "Sono felice di essere qui, in un club così importante". Joao Mario mi ha impressionato, è un giocatore forte che sa fare tutto. "Giocare in uno stadio come San Siro è il sogno di qualsiasi calciatore". Se continuiamo su questa strada possiamo fare grandi cose.

"L'arrivo in Italia. Quando ho giocato a Empoli non avevo ancora trovato il mio posto. Zanetti, per quello che rappresenta dentro e fuori dal campo". "Non siamo soli, ci sono tanti tifosi dietro e spero di essere all'altezza". "Mi ha fatto i complimenti, ci conosciamo dall'Uruguay perché abbiamo giocato insieme". C'è un clima positivo, ci si allena bene in vista della prima di campionato. Parla la mia lingua, poi da lui ho imparato tanti movimenti, sa stare bene in campo e i adatta a diverse situazioni. "Cerco di imparare dai migliori, ma difficile dire a chi somiglio di più".

Da avversario che impressione ti faceva l'Inter? Spalletti mi ha colpito per il modo in cui sa insegnare calcio, per la sua tranquillità e per la capacità di comunicare le proprie idee. "Sarà una partita speciale perché ritroviamo la squadra che mi ha portato in Italia e mi ha aiutato tanto, ma dopo che inizia la partita sono solo concentrato sul campo e do il massimo per la mia squadra". Faccio un po' di fatica a parlare di me stesso.

Share