laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Protezione Civile: Angelo Borrelli è il nuovo Capo

Share
Protezione Civile Fabrizio Curcio lascia. Al vertice arriva il suo vice Borrelli. Il Governo sceglie la continuit

Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha ricevuto l'8 agosto dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, una lettera nella quale, a causa di motivi strettamente personali, chiede di poter essere sollevato dall'incarico attualmente ricoperto. "Purtroppo non sono più, al momento, nella possibilità di garantire il massimo per continuare a ricoprire questo ruolo".

Non cambierà molto presumibilmente nella gestione della Protezione Civile: infatti, Angelo Borrelli, il nuovo capo del Dipartimento, è stato a lungo il vice di Curcio e, pertanto, è presumibile che vi sia continuità d'azione tra le due gestioni, come fermamente affermato dallo stesso Borrelli nelle sue prime dichiarazioni dopo la promozione.

Il successore Borrelli: "Ringrazio per la fiducia accordatami".

Gentiloni ha quindi ringraziato Curcio per il lavoro svolto in questi anni "con dedizione, passione, energia e competenza straordinarie". Dal 2002 è dirigente del Dipartimento della Protezione Civile, prima con incarichi di prima fascia e, successivamente, da direttore generale, seguendo diverse emergenze tra cui il terremoto che ha colpito l'Abruzzo nel 2009, il sisma in Emilia nel 2012 e il terremoto del centro Italia nel 2016. Per il nuovo arrivato non sarà facile portare avanti un Dipartimento delicato come quello della Protezione Civile in un Paese che di fatto vive ogni situazione con la mentalità emergenziale e spesso si trova a fare i conti con le drammatiche conseguenze di eventi naturali come frane, maltempo o terremoti. "La scelta di Borrelli da parte del governo è una scelta di qualità e continuità che non può che essere apprezzata e sostenuta".

Borrelli, laureato in Economia e Commercio, è revisore contabile e dottore commercialista. Un onore lavorare con lui.

"Fabrizio Curcio ha lasciato?" Ad Accumoli si vede il lavoro che si sviluppa.

Share