laprovinciadelsulcis.com

Sport

Atletica, Mondiali: Gianmarco Tamberi, il ritorno

Share

Gianmarco Tamberi è tornato più forte di prima. Gara negata alle olimpiadi di Rio dal beffardo infortunio di Montecarlo dopo il fantastico 2,39. E Gimbo non ha intenzione di essere ai Mondiali di Londra per fare presenza, anzi: "Sono qui perchè io voglio una medaglia".

Queste le sue sensazioni alla vigilia: Sarà durissima, sarà un'impresa, ma quello che mi portato fin qui è l'idea di salire sul podio. Ci ho creduto sempre, anche quando ero lontanissimo dal tornare in pedana, mi sono forzato a rimanere a dieta quando ancora avevo le stampelle. Ad incoraggiare Gimbo anche tanti avversari: "A Montecarlo quando mi sono infortunato sono corsi tutti a soccorrermi". Credo che per un podio serivrà una misura intorno a 2,33 ed io sono convinto di averla nelle gambe.

Le qualificazioni del salto in alto maschile con Gianmarco Tamberi avranno inizio alle ore 12.15 italiane, 11.15 di Londra, e saranno visibili in diretta tv sia su Rai Sport + HD (il canale tematico sportivo Rai che coprirà la sessione mattutina) sia su Eurosport 1, visibile sia dagli abbonati Sky sia da quelli di Mediaset Premium.

Il meteo promette pioggia. È vero che ora devo controllare la velocità della rincorsa, quindi potrei avere meno problemi con la pedana bagnata. In passato incanalavo tutta la mia foga agonistica nella velocita' della rincorsa, ora devo gestirla, controllarla. "In fondo a Colonia ho saltato 2,28 dopo un violento acquazzone, ma non dimentichiamo che anche Barshim ha fatto 2,30 con la pioggia". "Lo so, lo so (ride)". Infine, una battuta su Gregorio Paltrinieri: "E' il Bolt del nuoto, ha fatto cose enormi". Ho lavorato tanto per esserci e insieme a me molte persone che non finirò mai di ringraziare.

GLI ATLETI DELLE MARCHE AI MONDIALI DI LONDRA - Saranno due i marchigiani in gara nei Campionati Mondiali di atletica a Londra. Tuttavia, se adesso la condizione fosse finalmente al top, ecco che la maggiore freschezza e la minore usura fisica potrebbero rivelarsi un'arma in favore di Gianmarco Tamberi in una disciplina dagli equilibri sempre delicati come il salto in alto. Quest'anno il 23enne, appena arruolato dall'Aeronautica e proveniente dall'Atletica Recanati, sotto la guida tecnica di Diego Cacchiarelli ha conquistato il terzo posto in Coppa Europa.

Share