laprovinciadelsulcis.com

Salute

Punta da una zanzara: i medici le devono amputare gli arti

Share
Donna costretta a farsi amputare piedi e braccia per una puntura di zanzara

I fatti sono successi nel marzo scorso, ma solo ora si è giunta a conoscenza che una donna tedesca di 43 anni, Sonja Kujas, era uscita di casa per alcune commissioni ed è stata punta da un insetto. Quella puntura le provocò un rigonfiamento di poco conto, simile a quello che deriva dalla zanzara. La donna ha iniziato a stare molto male, avvertendo dei dolori alle articolazioni. Sonja Kujas lancia un appello: "Se avvertite sintomi rari, andate dal medico immediatamente". A quel punto, il dramma: la donna entrò in coma per una settimana e le sue estremità cominciarono a necrotizzarsi, costringendo i medici ad amputarle gli arti. La diagnosi è senza scampo: necrosi agli arti.

Secondo i dottori sarebbe stata la puntura a generare un'infezione che è poi degenerata in una grave forma di avvelenamento del sangue. I medici sono costretti a procedere con l'amputazione per poterle salvare la vita. La donna, sebbene fisicamente compromessa, oggi è viva e così ha dichiarato al giornale Express "Sono sopravvissuta. Non avrei mai immaginato di vivere qualcosa del genere", ha enfatizzato Sonja.

Share