laprovinciadelsulcis.com

Affari

L'AGCM multa wind per 500mila euro

Share
L'AGCM multa wind per 500mila euro

Wind ha ricevuto una multa dall'Antitrust per pratiche commerciali scorrette.

A poche settimane di distanza dalla multa da 9 milioni a Telecom, Vodafone, Wind, Fastweb e Tiscali per i contratti a distanza, oggi l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha multato Wind per 500mila euro poiché oltre ad aver ridotto il periodo di rinnovo delle offerte da 30 a 28 giorni ha introdotto costi aggiuntivi per i clienti che decidevano di recedere in anticipo il contratto.

Nell'infliggere la multa a Wind, l'AGCM con una nota ha altresì messo in evidenza d'aver rilevato da parte dell'operatore di telefonia anche scorrettezze sulle offerte che sono abbinate alla vendita di prodotti a rate, dai tablet al telefono e passando per il mobile WiFi. Per questo, sulla base del Codice del Consumo, tale azione è considerata come aggressiva in quanto limita la libertà di scelta del consumatore ed il suo conseguente diritto di recesso.

Il testo del provvedimento che ha portato l'Antitrust a multare la Wind è visionabile e scaricabile in formato pdf dal sito Internet AGCM.it. Non è da escludere, tra l'altro, che in futuro l'AGCM intervenga con sanzioni anche a carico di altri operatori di telefonia operanti in Italia. Il perché è presto detto: il passaggio dal pagamento da 30 a 28 giorni per le promozioni "mensili".

Share