laprovinciadelsulcis.com

Affari

Milioni di uova contaminate con il fipronil: allerta in tutta Europa

Share
Uova olandesi al fipronil: è allerta in Olanda, Germania e Belgio

Lo scandalo - Milioni di uova provenienti da Paesi Bassi e Belgio sono state ritirate dagli scaffali dei supermercati tedeschi.

Lo scandalo delle uova contaminate da insetticida provenienti da Paesi Bassi e Belgio crea le prime conseguenze nella Confederazione: Aldi Svizzera ha interrotto la vendita dei prodotti importati. L'esposizione all'insetticida può causare nausea, vomito, dolore addominale e crisi epilettiche. "I rischi, tra gli altri, sono danni alla tiroide, ai reni e al fegato". Al momento non sono stati segnalati casi da intossicazione da fipronil. Le uova elvetiche non sono colpite dal problema.

Il comitato per la sicurezza alimentare olandese ha emesso un avviso ai consumatori, invitandoli a non mangiare uova.

Si tratta di una misura preventiva, ha comunicato oggi il grande distributore. "Ma bisogna fare estremamente attenzione, in particolare per i bambini". Christian Meyer, membro del partito ecologista tedesco: "In Olanda e Belgio quasi 200 aziende di allevamento di polli sono state chiuse". "Nella loro notifica iniziale al Sistema di allerta rapido Rasff il 20 lugio, le autorita' belghe hanno indicato che l'Olanda, la Francia, l'Italia, la Germania e la Polonia stanno usando il Dega-16 - ha spiegato una fonte della Commissione - venduto anche in Italia". La motivazione? Era stata avviata un'inchiesta giudiziaria per frode e non voleva violare il segreto istruttorio.

A queste informazioni si aggiungono secondo Coldiretti quelle relative alle differenti categorie (A e B a seconda che siano per il consumo umano o per quello industriale) per indicare il livello qualitativo e di freschezza e le diverse classificazioni in base al peso (XL, L, M, S).

Share