laprovinciadelsulcis.com

Affari

Addio badge: arriva microchip sotto pelle per timbrare il cartellino

Share
Cinquanta dipendenti americani avranno un chip sottopelle per'timbrare il cartellino

Negli Stati Uniti, l'esperimento partirà il primo agosto.

Si tratta dunque di una versione evoluta di una carta di credito combinata al classico badge, ma ci sono ancora alcuni punti critici nell'intera questione.

Dopo lo smart-working - la possibilità di lavorare anche da casa grazie all'innovazione informatica - le nuove tecnologie stanno ora rivoluzionando un gesto tanto comune quanto discusso quale il timbrare il cartellino. Non solo libertà di accesso all'edificio, quindi, i lavoratori con chip potranno ad esempio pagarsi bibite e snack al distributore interno e accedere a un serie di servizi.

"I microchip sono il futuro nel campo dei pagamenti, e noi vogliamo essere parte di questo fenomeno" ha commentato Todd Westby, CEO della startup che produce questo genere di microchip aziendali.

Rifornitore dei microchip è la BioHax, azienda svedese specializzata in sensori biometrici, che mette a disposizione dispositivi da 300 dollari l'uno abilitati anche per il "near-field communications" (Nfc) così da funzionare come una carta di credito "contactless". Da allora infatti, un'azienda del Wisconsin (River Falls), la Three Square Market (32square.com), inizierà la prova: finora più di 50 degli 85 dipendenti hanno accettato la novità.

Share