laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Venezuela News: attacco contro la Corte Suprema

Share
Venezuela News: attacco contro la Corte Suprema

Secondo il presidente, il poliziotto sarebbe collegato all'ex governo Chavez. L'attacco armato di stanotte invece, per quanto non abbia causato feriti, ha offerto un pretesto a Maduro - che ha parlato di "attacco terroristico" - per dispiegare le forze armate nel centro di Caracas e far entrare militari in Parlamento dove si sono registrati scontri con deputati e senatori. Per il Governo venezuelano, questi sono attacchi terroristici si inseriscono nell'offensiva insurrezionale portata avanti dall'estrema destra venezuelana con il sostegno dei governi e delle potenze straniere, e Villegas ha invitato l'opposizione a condannare questi fatti. Perez ha letto il manifesto, precisando di essere "una alleanza di funzionari militari, poliziotti e civili, alla ricerca di un equilibrio e contro questo governo transitorio e criminale e di non appartenere a nessuna tendenza politica o di partito: siamo nazionalisti, patrioti ed istituzionalisti". Il presidente Maudo ha dichiarato che un elicottero ha attaccato la Corte Suprema con il lancio di granate.

La Corte suprema è stata più volte criticata dall'opposizione venezuelana per le sentenze con cui ha supportato il presidente Maduro nella sua lotta per mantenere il potere. Secondo il ministero dell'Interno sono stati sparati almeno 15 colpi d'arma da fuoco contro il dicastero.

Tra i responsabili Maduro ha anche indicato Miguel Rodriguez Torres, ex ministro degli Interni e della Giustizia, accusato di essere "in contatto con la Cia". "Articolo 350", in riferimento all'articolo della costituzione venezuelana che consente ai cittadini di proclamare la disobbedienza civile di fronte "a qualsiasi regime che schiacci le garanzie diplomatiche o violi i diritti umani". "Avrebbero potuto causare decine di morti", ha detto Maduro. Palacio Miraflores, sede della presidenza, è stato circondato da carri armati leggeri per ragioni di sicurezza.

L'attaco in elicottero, inoltre, è giunto al termine di una giornata già segnata da una forte tensione, che si è aperta con un bilancio di due morti - un agente della Guardia nazionale e un manifestante 17enne - dopo una notte di caos e saccheggi ad Aragua e si è chiusa con l'esautoramento definitivo della procuratrice generale, Luisa Ortega Diaz - critica del governo - da parte del Tribunale supremo.

Share