laprovinciadelsulcis.com

Sport

Italia-Spagna Under 21: probabili formazioni, data e diretta tv

Share
Europei under 21 Italia-Spagna Sicilia Sport

Spagna (4-3-3): Kepa 6; Bellerín 6, Meré 6, Vallejo 6, Jonny 6; Saúl Ñíguez 8, Llorente 6.5, Ceballos 7.5 (88′ Oyarzabal sv); Deulofeu 7 (82′ Suárez sv), Sandro 6.5 (77′ Williams sv), Asensio 6.5.

Una partita equilibrata fino al primo gol degli iberici al 53′ di Saul. Doppia chance per Deulofeu: direttamente da calcio d'angolo - Donnarumma smanaccia - e dalla distanza con un'altra conclusione sempre neutralizzata dal piccolo gigante rossonero.

Dopo metà tempo alcuni minuti buoni per la Rojita. In pratica Spagna-Italia è una finale anticipata degli Europei Under 21 2017.

Di Biagio ha sottolineato il tecnico nella conferenza stampa della vigilia: "La Spagna si deve temere per tutto quello che è, per la bravura tattica e per il palleggio". Invariato il resto: coppia Rugani-Caldara davanti a Gigio Donnarumma, Barreca terzino sinistro e centrocampo con Gagliardini da regista arretrato, con il supporto di Lorenzo Pellegrini e Benassi da mezzali. E allora arriva un'altra punizione per l'Italia: Gagliardini fa il secondo fallo da giallo, inutile e ingenuo, e la squadra di Di Biagio resta in 10. A fine marzo Spagna e Italia hanno giocato un'amichevole a Roma: ha vinto la Spagna 2-1, ma l'Italia era senza i suoi migliori giocatori, fra cui quelli arrivati dalla Nazionale maggiore. Di Biagio cambia l'invisibile Petagna con Cerri, ma il copione non cambia. Il pareggio azzurro però dura pochissimo ed al 65′ Saúl Ñíguez lascia partire un mancino da oltre trenta metri che fulmina un disattento ed imperfetto Donnarumma, firmando così il raddoppio.

C'è la Spagna sul cammino degli azzurrini verso la conquista del trofeo. Al 72' ci prova Asensio, il quale ruba palla a Pellegrini e nel cuore dell'area gira palla a fil di palo. Gli azzurrini arrivano a questo appuntamento con la consapevolezza di potersela giocare a viso aperto, ma anche con l'handicap di due pesanti assenze: Conti e Berardi non saranno infatti della partita, in quanto squalificati. Siamo comunque contenti perché usciamo a testa alta. Non basta la rete di Bernardeschi, a sfidare la Germania, che ha sconfitto l'Inghilterra, il 30 giugno sarà la squadra di Celades. A metà ripresa il definitivo pareggio di Platte.

Share