laprovinciadelsulcis.com

Italia

Cuneo: adescava minori in chat usando profili femminili. Arrestato dirigente sportivo

Share
Torino arrestato dirigente sportivo: chiedeva selfie scabrosi a minorenni adescati in chat

La Polizia postale di Torino ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di un 24enne residente nel Cuneense, direttore sportivo di una squadra di calcio giovanile, responsabile di aver adescato per oltre 3 anni più di 100 minori. A mettere le manette al giovane sono stati gli agenti della Polizia postale di Torino. Si è appreso che i giovani adescati sarebbero quasi tutti appartenenti al mondo del calcio giovanile militanti in varie squadre. Usava profili femminili falsi su Facebook, Whatsapp e Telegram, si fingeva una ragazza e allacciava i contatti con giovani dai quali riceveva selfie erotici.

Il giovane incriminato utilizzava i 4 profili femminili, per ottenere delle foto erotiche delle vittime e poi ricattarle per chiederne di nuovo altre.

Nell'abitazione del direttore sportivo i poliziotti hanno scoperto un ingente quantitativo di materiale pedopornografico.

In alcuni casi il criminale proponeva un "mènage à trois" salvo poi tirarsi apparentemente indietro, il tutto allo scopo di proporre poi alle vittime di incontrare solo il fidanzato della finta ragazza, cioè egli stesso. Non sarebbe comunque mai avvenuto nessun rapporto fisico tra il dirigente e le vittime.

Le indagini sono partite due anni fa, quando un calciatore allora 14enne ha raccontato agli investigatori di essere stato adescato da una 'coetanea' che minacciandolo di diffondere le sue foto lo aveva costretto a inviare altro materiale.

Share