laprovinciadelsulcis.com

Italia

Agente di polizia penitenziaria uccide la moglie e si toglie la vita

Share
Montalto Uffugo (CS) – Agente penitenziario uccide la moglie e si suicida

Dalle indagini è stato appurato inoltre che quando la figlia diciottenne della coppia ha sentito gli spari e si è precipitata in bagno, la madre era stata appena u****a ed il padre era in piedi accanto al box doccia con la pistola in mano.

E' successo nell'abitazione della famiglia, a Montalto Uffugo.

Tragedia familiare questa mattina a Montalto Uffugo, in provincia di Cosenza.Un agente della polizia penitenziaria di 53 anni, Giovanni Petrasso, ha ucciso con la propria pistola d'ordinanza la moglie di 48 anni, Maria Grazia Russo, e si è poi suicidato, sparandosi con la stessa arma. Poco dopo, si é puntato la pistola d'ordinanza alla tempia ed ha fatto fuoco. Lei era in un'altra stanza ed è stata richiamata dai colpi sparati dal padre.

Non si conosce, attualmente, il motivo per cui l'agente penitenziario Petrasso abbia deciso di uccidere la moglie e suicidarsi. Secondo le prime indiscrezioni, i battibecchi tra moglie e marito erano diventati frequenti negli ultimi tempi a causa di una presunta relazione adulterina dell'agente penitenziario. Sul posto i carabinieri. Presenti anche i sanitari del 118 che hanno tentato, invano, di rianimare l'uomo, e il pm di turno Bruno Tridico.

Share