laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Blue Whale, 20enne indagata per istigazione al suicidio

Share
Blue whale chiede a una romana dodicenne di tagliarsi le vene prima indagata per l'istigazione al suicidio

Nel Tribunale di Milano è stato aperto un fascicolo su una serie di segnalazioni da parte di genitori di ragazzi che sarebbero stati catturati in Rete dal pericoloso Blue Whale (balena blu), il gioco della Balena Blu che attraverso 50 prove, dopo atti autolesionistici, porta al suicidio.

Milano. Avrebbe convinto una ragazzina di dodici anni a procurarsi dei tagli e poi ad inviare delle foto. E capire se si tratti o meno di "Balena Blù" (un fenomeno su cui gli stessi inquirenti, tra l'altro, nutrono forti dubbi), o soltanto di emulazione dopo il boom di notizie sull'argomento o di disagio giovanile. Le indagini, coordinate dal pm Cristian Barilli, sono state avviate dalla Polizia Postale dopo l'esplosione sul web del fenomeno Blue Whale, un terribile "gioco" di morte.

L'indagine è alle prime battute: dopo il sequestro di un notebook e del telefono all'indagata e l'acquisizione del cellulare della presunta vittima - si legge sul 'Corriere della Sera' - verrà eseguito un accertamento per appurare se davvero i messaggi incriminati siano stati spediti dalla ragazza di 20 anni.

Share