laprovinciadelsulcis.com

Intrattenimento

Blue Whale: i consigli della polizia per non cadere nel gioco

Share
The Blue Whale Game torna a colpire in Italia, salvata in extremis una 13enne di Pescara

Pronta a collaborare con chi si sta occupando del caso, la famiglia ha messo subito a disposizioni degli inquirenti uno smartphone ed un pc utilizzati dalla figlia per chattare. La tredicenne ha detto, prima di svenire: "Sì, è vero".

L'espressione Blue Whale, il noto gioco che spinge al suicidio ragazzi manipolati, si sta diffondendo in tutto il mondo. Quando si è creato il caos, si è spaventato, si è allontanato dalla folla accompagnato da un amico che ha tentato di proteggerlo da quello che stava succedendo intorno. A svelare i dettagli di questo macabro rituale, che comprende la visione di filmati cruenti a particolari ore della notte, autolesionismo e minacce, il quotidiano russo Novaya Gazeta, lo stesso per cui lavorava la reporter Anna Politkovskaja, assassinata nel 2006 dopo aver denunciato l'Esercito e il Governo russo per il mancato rispetto dei diritti umani in Russia e in Cecenia. "Ho partecipato alla Blue Whale".

Sul caso indagano la procura dell'Aquila e quella dei minori di Ancona, ma in modo molto cauto: un riconoscimento ufficiale della sfida Blue Whale, in Italia, ancora non c'è. Il primo riguarda un giovane di Livorno che si è suicidato. Si tratta di una strategia psicologica seria. Il bambino ha soltanto fatto credere di aver iniziato un gioco che in realtà non ha mai iniziato. Telefono Azzurro ha ricevuto due richieste legate al fenomeno, una da parte di una mamma, l'altra da parte di una ragazza che dice di essere ispirata ad iniziare la challenge. Deleterio inoltre è soffermarsi sulla descrizione particolareggiata di luoghi e modalità e sull'enfatizzare il suicidio o i tentativi di suicidio di personaggi famosi, produrre filmati e fotografie che possano urtare la sensibilità di chi è già fragile. Affermando che sì, la prevenzione è importante, ma è altrettanto importante non creare allarmismi. Ora però, proprio dal nostro paese, dall'Italia, arriva l'allarme: da quando si è fatta luce sulla Blue Whale, i casi segnalati alle forze dell'ordine italiane sono più di quaranta.

Share