laprovinciadelsulcis.com

Italia

Parigi ripiomba nel terrore, sparatoria sugli Champs-Elysées: morti due poliziotti e l'assalitore

Share
Sparatoria a Parigi ucciso un agente di polizia

Attentato nel cuore d'Europa, a Parigi. Questa volta ad essere colpita dagli assalitori è stata la passeggiata più famosa della metropoli: gli Champes Elysées. Gli assalitori - uno o due a seconda dei testimoni - sarebbe arrivati in auto e sarebbero scesi imbracciando un kalashnikov e facendo fuoco sugli agenti che erano di ronda nei pressi di una fermata della Metro.

Uno degli agenti è morto sul posto, l'altro si è spento poco più tardi in ospedale per le ferite riportate nell'agguato. Il secondo assalitore risulta al momento in fuga ma sembrerebbe ferito gravemente. L'uomo che stasera ha ucciso un agente di polizia aveva scritto sul sistema di scambio di messaggi Telegram di voler uccidere degli agenti di polizia.

La sparatoria è avvenuta all'altezza del locale Le Foquets, mentre andava in onda l'ultimo faccia a faccia tra i candidati alle elezioni.

Evacuata l'intera zona, con elicotteri che sorvolano l'area e con la polizia che chiede attraverso i media a tutti i parigini di restare lontano dagli Champs Elysees. Ci sarebbe però un altro aggressore rimasto vivo: sarebbe fuggito in un garage vicino. La polizia è attualmente impegnata nella caccia all'uomo. La rete Bfmtv riferisce che le indagini sull'attacco sugli Champs Elysees a Parigi sono state affidate alla procura e alle forze anti-terrorismo per cui la pista dell'attentato terroristico - non ci si sbilancia al momento sulla matrice - è quella al momento su cui si indaga. Il Primo Ministro Bernard Cazeneuve ha raggiunto il presidente della Repubblica Francois Hollande all'Eliseo dopo la sparatoria. Sono presenti anche le forze speciali della polizia e della gendarmeria, Bri e Bsi.

Ulteriori aggiornamenti nelle prossime ore.

Share