laprovinciadelsulcis.com

Affari

Juventus a Barcellona: attenzione al ribaltone!

Share
Barcellona-Juventus la vigilia LIVE

La forza di una grande squadra è quella di non esaltarsi mai, ma avere entusiasmo nel bene e nel male per affrontare le partite, per affrontare i momenti della stagione, per affrontare gli imprevisti della partita: "in quel caso si che bisognerà rimanere lucidi e freddi senza farsi spostare da niente e da nessuno". Con la consapevolezza che in attacco sono molto forti. E invece Allegri lo sa eccome che la partita del Camp Nou può scrivere una pagina di storia della Juventus, anche se il suo sguardo è già rivolto oltre.

L'incontro, come per l'andata, sarà trasmesso in diretta e in HD su Canale 5, quindi gratis e senza restrizioni di abbonamento. Il match comincerà alle 20:45 e per chi volesse vederlo in alta definizione, non deve far altro che selezionare il canale 505 sul telecomando (Canale 5 HD).

Ma chi dovrebbe evitare la Juventus? La partita dura 95' e sarà fondamentale avere lucidità e compattezza: "questo ci porterà in semifinale", ha replicato Allegri. Allegri e in generale tutto lo staff bianconero sembrano molto fiduciosi sull'eventualità che Dybala possa giocare dall'inizio al Camp Nou. Tornare al Camp Nou, casa mia, mi dà emozioni meravigliose e anche nostalgia. Ritorna Buffon in porta con Daniel Alves ed Alex Sandro esterni e la coppia difensiva composta da Bonucci e Chiellini. E non credo che sia scomparsa nel giro di una settimana.

Dal lato Barcellona, Luis Enrique sarà costretto a rinunciare agli infortunati Vidal e Rafinha. Luis Enrique cambierà modulo, affidandosi ad un 3-4-3 molto più offensivo, stavolta.

Barcellona (3-4-3): Ter Stegen; Piqué, Jordi Alba, Mascherano; Busquets, Rakitic, Iniesta, Sergi Roberto; Messi, Suarez, Neymar. La Juve risponde alla spavalderia e alle provocazioni del Barcellona con il sorriso a trentadue denti di Allegri, che stasera vuole una squadra a sua immagine e somiglianza: serena e tranquilla.

La clamorosa rimonta del Barcellona nel turno precedente, terminata con la vittoria per 6-1 contro il Paris Saint-Germain, ha dato prova di come, per quanto possa trovarsi in difficoltà in questo momento, se si sbaglia l'atteggiamento con cui si gioca o se alcuni giocatori avversari non reggono l'impatto emozionale con il Camp Nou, il Barcellona è ancora in grado di guadagnarsi una qualificazione quasi persa in soli novanta minuti. Tornando agli anni Novanta, sette anni prima del successo dei rossoneri, c'era stato l'ultimo della Juve, ovvero la finale di Roma contro l'Ajax nella stagione 1995/96, mentre nel 1988/89 era stato ancora il Milan ad alzare la Coppa dei Campioni, con i rossoneri che sconfissero in finale lo Steaua Bucarest.

Share