laprovinciadelsulcis.com

Esteri

Borsellino, ergastolo ai boss Salvo Madonia e Vittorio Tutino. Condannati falsi pentiti

Share
Borsellino ergastolo a due boss

La corte d'assise diCaltanissetta, presieduta da Antonio Balsamo, ha condannatoall'ergastolo i boss Salvo Madonia e Vittorio Tutino, imputatidella strage in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellinoe i cinque uomini della scorta.

Madonia, capomafia palermitano della cosca di San Lorenzo, sarebbe stato tra i mandanti dell'attentato. Per Scarantino sono stati chiesti 8 anni e sei mesi, mentre per Francesco Andriotta e Calogero Pulci, 14 anni di reclusione ciascuno. Stesso reato contestato a Scarantino al quale, però, stasera i giudici della corte hanno riconosciuto la circostanza attenuante di essere stato indotto a fare le false accuse: la concessione dell'attenuante ha comportato la prescrizione del reato. L'avvocato, che da anni sostiene che il depistaggio che ha portato alla condanna di innocenti sia stato indotto, ha ironicamente fatto riferimento al processo Borsellino bis, dibattimento in cui i collaboratori avrebbero mentito determinando le ingiuste condanne. Una tesi che era stata sostenuta in aula da Fabio Repici, avvocato di Salvatore Borsellino, parte civile al processo. Proprio nelle controrepliche, prima che la corte si ritirasse in camera di consiglio, il legale aveva chiesto che Scarantino non venisse condannato, sottolineando il ruolo dei poliziotti che hanno gestito il pentito.

La sentenza "è un successo ma ciò non toglie che non tutte le tessere mancanti sono state rinvenute - dice Sergio Lari - non sappiamo chi ha imbottito di esplosivo l'autovettura o chi era l'uomo del garage, l'artificere, così come è rimasto un mistero l'agenda rossa". "Finalmente è stata riconosciuta la verità - ha detto Gaetano Murana - Mi sono costituito parte civile contro questi finti pentiti perché sono solo dei calunniatori". "Non so se ci sarà un altro processo, ma ci sono temi che devono essere ulteriormente sviluppati e l'esito del processo offre spunti per altri approfondimenti".

Share