laprovinciadelsulcis.com

Italia

PD, Orlando attacca Emiliano: "Populista, sms si mostra in procura"

Share
PD, Orlando attacca Emiliano:

"Se qualcuno però vuole togliersi dai piedi Renzi, può votare Emiliano". La questione è diventata improvvisamente un tema di dibattito nel congresso Pd. Come candidato mi sento solo di dire: "evitiamo di farci del male - afferma Orlando in un'intervista su "Repubblica" - Se un sms ha rilevanza penale si va in procura, non ai giornali". Mi preoccupa il fatto che abbia chiamato ai gazebo chiunque sia contro Renzi. Simone Valiante sosterrà Michele Emiliano: "È troppo tempo che il Mezzogiorno non ha più voce nella politica nazionale - dice Valiante - ho scelto Michele perché questo Paese e non il Pd ha bisogno di pluralismo, di idee diverse che si confrontano e si scontrano senza per questo essere "ghettizzate", di un'attenzione nuova e vera per i più deboli, di un fisco veramente più equo per i nostri piccoli imprenditori, lasciati da soli in questi anni nel mare della globalizzazione selvaggia". "So che ci proveranno, ma i fatti dimostreranno il contrario".

Secondo il sondaggio dell'Istituto Piepoli, infatti, sarebbe comunque Matteo Renzi a vincere le elezioni ottenendo nuovamente la carica di segretario PD, sia considerando il voto fra gli elettori in generale, sia quello fra i soli elettori PD. Si veda a Martina Franca, dove i candidati intenzionati a rappresentare il centrosinistra sono (almeno) due e soprattutto Taranto, dove ieri un pezzo da novanta, Bitetti, ha deciso di mollare la truppa. Renzi non ha riflettuto abbastanza.

L'ultima stoccata è per l'altro sfidante alla segreteria, Michele Emiliano: "Candidato dai forti accenti populisti". "Ma io -sottolinea - sono un fortunato e vincerò".

Share