laprovinciadelsulcis.com

Italia

Arrestata Shailene Woodley: l'attrice protestava contro un oleodotto

Share
Woodley

Inoltre, scrive il Washington Post, i leader della comunità dicono che inizialmente l'oleodotto avrebbe dovuto attraversare il fiume a nord della capitale del North Dakota, Bismarck, ma la forte opposizione degli abitanti ha convinto la società petrolifera Energy Transport Partners a spostare il tracciato.

L'attrice Shailene Woodley è stata arrestata dalla polizia in North Dakota, durante una manifestazione di protesta contro un oleodotto in fase di costruzione.

"Perché state arrestando solo me?"

Siamo in centinaia di persone qui! L'arresto è avvenuto lunedì 10 ottobre attorno a mezzogiorno (ora locale) e in serata l'attrice è stata rilasciata. Nota per il suo impegno ambientalista, la ventiquatrenne, mentre viene portata via con le mani legate, 'affronta' i poliziotti: "lo fate perché sono famosa, perché ci sono 40mila persone che ci stanno guardando".

Shailene Woodley ha voluto che tutti i suoi fan (e tutto il mondo) sapessero della sua protesta e del suo arresto: era in diretta su Facebook!

Brutta esperienza per Shailene Woodley: quella che è iniziata come una protesta pacifica è finita in un arresto, ripreso live su Facebook.

Oltre a manifestare per provare a bloccare i lavori per l'oleodotto, la Standing Rock Sioux Tribe aveva anche presentato un esposto presso la giustizia federale, sostenendo che il progetto di costruzione dell'oleodotto viola diverse leggi tra cui il National Historic Preservation Act, che tutela i siti archeologici e di importanza storica negli Stati Uniti. L'opera, che costerà la non indifferente cifra di 3,8 miliardi di dollari, dovrebbe anche attraversare il fiume Missouri un chilometro a nord delle terre della tribù.

Pochi giorni fa la Corte d'appello ha bocciato la richiesta della tribù di fermare i lavori. "Siamo guidati dalla preghiera e continueremo a combattere per il nostro popolo".

Share